Grande Romaromasan valentino

Cosa fare a Roma a San Valentino 2024, idee, consigli, ristoranti ed eventi per il 14 febbraio

Il giorno più romantico dell’anno si avvicina e a Roma ci sono tantissime cose da fare per festeggiare San Valentino 2024. In effetti Roma, la “Città Eterna” con la sua maestosa bellezza famosa in tutto il mondo, è un’ottima alleata se si è alla ricerca di un posto romantico dove trascorrere del tempo con la persona amata.

San Valentino musei Roma
San Valentino – RomAmor 2024

In occasione della ricorrenza per la festa degli innamorati, i Musei Civici di Roma presentano “RomAmor 2024.” I curatori archeologi e storici dell’arte della Sovrintendenza propongono appuntamenti a tema per visite nei musei e nei luoghi della città.

La lunga storia d’amore tra l’imperatore Augusto e Livia al Museo dei Mercati di Traiano; incontri d’amore ravvicinati al Museo di Casal de’ Pazzi; l’amore ai tempi delle rivoluzioni risorgimentali al Museo della Repubblica Romana e memoria garibaldina; la vera storia di San Valentino al Museo delle Mura; la riscoperta della sala da ballo del Casino Nobile a Villa Torlonia; tradimenti e passioni nella famiglia dei Bonaparte-Primoli al Museo Napoleonico; le vicende intriganti della famiglia Torlonia al Museo di Roma; amori… bestiali al Museo civico di Zoologia!

Tanti gli itinerari nel cuore della città (due con interprete in Lingua dei segni italiana) per camminare tra storie d’amore e corteggiamenti nell’antica Roma al Circo Massimo, al Teatro di Marcello e nella valle delle Camene con la ninfa Egeria e Numa Pompilio, fino ad arrivare alle più note promesse d’amore a Ponte Milvio, passando per il quartiere del Pigneto alla scoperta della Street Art e per il Rione Pigna per conoscere la sorte delle malmaritate e quella delle zitelle che sfilavano in processione per ottenere una dote.

Le attività sono gratuite, ingresso ai siti archeologici e ai Musei secondo tariffazione vigente. Il pagamento del biglietto, laddove previsto secondo tariffazione, potrà essere effettuato sul posto. Gli orari sono indicati nei singoli appuntamenti. Per maggiori informazioni è disponibile il sito dei Musei in Comune.

San Valentino 2024 a Roma tra passeggiate romantiche e cultura

Il giorno di San Valentino è una buona occasione per trascorrere del tempo con il proprio compagno o la propria compagna. A Roma ci sono tantissime cose da fare per festeggiare il 14 febbraio. Da una tranquilla passeggiata mano nella mano tra i monumenti fino a esperienze più sofisticate.

Il Giardino degli Aranci

Per antonomasia il punto verde più romantico della città è il Giardino degli Aranci che si trova sul colle Aventino. Una delle caratteristiche più sorprendenti di questo parco è la vista mozzafiato sulla città. Da qui si possono vedere i maestosi monumenti di Roma prendere vita al tramonto, creando un’atmosfera magica e indimenticabile. Il nome del Giardino deriva dalla presenza caratteristica di numerose piante di aranci amari, (Citrus aurantium), un piccolo albero, o anche arbusto, con una chioma molto ramificata e tondeggiante. È una specie sempreverde che cresce in ambienti soleggiati e miti anche nel periodo invernale.

La Fontana di Trevi

La Fontana di Trevi a Roma e le sue monetine
Fontana di Trevi

Per i più romantici non può mancare una passeggiata alla più famosa delle fontane romane: un gioiello di acqua e di pietra.  Si tratta della Fontana di Trevi, mostra terminale dell’acquedotto Vergine, unico degli acquedotti antichi ininterrottamente in uso fino ai nostri giorni, è la più famosa delle fontane romane.

Non tutti sanno che sul lato destro esterno della fontana si trova una vaschetta rettangolare con due piccole cannelle: la fontana degli innamorati. Una leggenda dice che le coppie che bevono a questa fontanella resteranno innamorate e fedeli per sempre.

Un semplice rito che, in passato, si svolgeva alla partenza del fidanzato, specialmente quando la lontananza, come durante il servizio militare, era prolungata nel tempo. La sera precedente all’addio i due giovani si recavano alla fontanella; la ragazza riempiva un bicchiere mai usato prima e lo offriva all’innamorato. Il bicchiere doveva essere rotto. In questo modo, la ragazza era certa di non perdere la persona amata. Secondo la tradizione, chi sorseggiava l’acqua di Trevi ricordando Roma per sempre, avrebbe continuato a ricordare l’innamorata rimasta in città.

La mostra “Ad un passo dal cuore”

Il cuore è sicuramente il protagonista di questa giornata. Una bella idea potrebbe essere quella di visitare “Ad un passo dal cuore” la mostra personale di Luca Vallone a cura di Maria Laura Perilli.

La mostra propone al pubblico due sezioni del progetto espositivo di Vallone: una prima parte, con 10 quadri con installazioni di cuori e 5 cuori scultorei su piedistalli e una seconda parte dove il colore rosa funge nelle opere come una sorta di legame del passaggio dalla pelle al cuore.

Tra i pezzi in esposizione Humanitas (123x80x30 cm) opera dove centrale è la figura di un neonato che nell’intendimento dell’artista vuole essere espressione di come:”solo l’uomo può salvare sé stesso. Proprio l’umanità diventa un super potere, spesso sbiadito e dimenticato, ma salvifico. Ed è proprio nel bambino, protagonista di questa opera, che possiamo ritrovare il riscatto dell’umanità.”

I Giardini Brancaccio

I Giardini Brancaccio illuminano il cuore della Capitale con la prima edizione italiana del suggestivo evento immersivo, uno dei capitoli del celebre progetto Naturaleza Encendida.

Il percorso, attento alla sostenibilità ambientale, apre le porte a un mondo onirico e si snoda attraverso quattro aree tematiche, ispirate agli elementi naturali: Biosfera, la zona dedicata alla speranza e all’impegno per un futuro migliore per il pianeta; Terra, dove i visitatori, piccoli come insetti, possono scoprire le caratteristiche di tanti piccoli animali e le devastazioni subite da quest’elemento; Acqua, in cui la vegetazione si trasforma in un fondale marino, abitato da una balena di 6 metri, centinaia di pesci, meduse e, purtroppo, rifiuti, tra onde, bolle e musica avvolgente; Aria, dove tra la melodia degli uccellini, le libellule e le tradizionali cicogne che portano bambini, si ammirano immagini ecosostenibili/ecoconsapevoli di un pianeta che deve essere protetto dall’inquinamento.

Candlelight propone una serie di concerti immersi nell’atmosfera unica e suggestiva della luce di migliaia di candele, eseguiti dal vivo in alcuni dei luoghi più iconici di Roma.

Un format innovativo che offre un programma ricco e variegato di eventi per soddisfare tutti i gusti musicali, dalla musica Classica, con le opere dei più grandi compositori tra cui Vivaldi, Mozart e Chopin, alla musica Rock, con concerti tributo dedicati a leggende come Queen, Nirvana e Led Zeppelin, al cantautorato romano con Baglioni, Venditti e Zero, al Pop con Michael Jackson e Madonna, alle colonne sonore di film cone Ennio Morricone e agli omaggi ad artisti contemporanei come Ludovico Einaudi.

Gita fuori porta vista lago

San Valentino potrebbe essere anche l’occasione per staccare la spina con una gita fuori porta. Una buona idea potrebbe essere quella di trascorrere una notte vista lago a Castel Gandolfo oppure nell’affascinante borgo di Nemi per passeggiare attraverso i pittoreschi vicoli, i tanti punti di interesse che la cittadina offre, le botteghe artigiane, i ristoranti in cui si possono degustare le delizie locali.

Cosa fare a Roma a San Valentino 2024: ristoranti romantici

Cosa fare a Roma a San Valentino 2024, idee, consigli, ristoranti ed eventi per il 14 febbraio 1

Sono moltissimi i ristoranti di Roma che propongono menù dedicati a questa giornata così speciale. Per celebrare San Valentino un’idea è quella di prenotare un romantico soggiorno in un hotel di lusso. Molti bellissimi hotel della capitale propongono infatti pacchetti speciali per il giorno più romantico dell’anno. Un’altra buona idea per San Valentino è quella di godersi un rilassante trattamento benessere di coppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio