Schede

dalla risposta di Biden per i soldati Usa uccisi alla rezione degli Hezbollah

Tre soldati Usa uccisi in un attacco con droni in Giordania, nella Torre 22, vicino al confine con la Siria. Un attentato che porterebbe la firma dei miliziani del gruppo Kataib Hezbollah, attivi da almeno 21 anni, da quando hanno iniziato a combattere gli Usa dopo la deposizione di Saddam Hussein in Iraq. L’Iran, finanziatore dei miliziani nell’area, ha smentito ogni coinvolgimento. E dopo le dichiarazioni del presidente Joe Biden, deciso a perseguire i responsabili, il gruppo ha fatto sapere di essere pronto a contrattaccare se l’America dovesse decidere di vendicare la morte dei soldati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio