Italia

«Non voglio niente preparato dalle tue mani»

Un ristorante in Piemonte ha denunciato un episodio di razzismo. “Sei tu a cucinare? – ha detto una cliente alla cuoca con origini marocchine – allora io non prendo niente preparato dalle tue mani”. A raccontare quanto accaduto è il proprietario del locale su Facebook.

La denuncia sui social

“Di solito scriviamo post allegri o condividiamo immagini per pubblicizzare il nostro locale – si legge nel post della pagina dell’esercizio commerciale “Siamo Fritti” -, però questa volta dobbiamo usare questa pagina per un motivo molto più grave che vorremmo che tutti sapessero e che l’autore del gesto si riconoscesse”.

L’episodio

Sabato a pranzo al locale di Borgomanero, verso le 11.30 sono entrate due persone sulla 50ina, che volevano ordinare da asporto.

Al ristorante, visto l’orario, c’era solo la cuoca che ha origini marocchine e lavora con il velo. Dopo aver preso l’ordine, la signora ha chiesto se fosse lei a preparare le cose che aveva ordinato e alla risposta affermativa ha esclamato “no allora io non prendo niente cucinato dalle tue mani” e si è allontanata.

Il commento del proprietario

“Potete immaginare l’impatto emotivo che questa cosa possa aver avuto sulla ragazza e su tutto lo staff in generale – aggiunge il titolare -. Speriamo che la ragazza non abbia capito bene (dubitiamo), che ci sia stato un malinteso, perché che Borgomanero sia una città complicata ci eravamo resi conto dalla cattiveria di tanti commenti, ma sicuramente non pensiamo che i borgomaneresi possano essere così razzisti, perché altrimenti queste cose ci farebbero venir voglia di chiudere il locale e andare da altre parti”.
 

Milano, obbliga la ragazza di 16 anni a prostituirsi per pagare un debito di droga e poi diffonde le foto sui social: arrestato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio