Uncategorized

Tuffo in mare tragico, 24enne travolta e uccisa da una barca: morta dissanguata




Una vacanza ai Caraibi divenuta causa della sua morte. Ha perso la vita, in un modo drammatico, Yuranis Vanegas Peña, la turista di 24 anni, morta dopo che l’elica di una barca le ha strappato due arti mentre stava nuotando in mare. La 24enne si stava godendo il relax con la sua famiglia, quando si è tuffata ed è accaduto l’inevitabile.


«Aiuto, aiuto»: bimba trovata morta nello stagno vicino casa, il caso è un mistero




La barca le passa sopra




Yuranis Vanegas Peña era nella baia con i suoi genitori, quando il pilota della barca non l’ha vista in acqua e ha investito la giovane turista con l’elica, amputandole un braccio e una gamba. L’incidente è avvenuto l’8 settembre a Haynes Cay, sull’isola colombiana di San Andrés, nei Caraibi. La vittima è stata portata in un vicino ospedale, dove è arrivata senza segni vitali, dopo aver subito una grave perdita di sangue.


Nasconde la compagna morta nel freezer per riscuotere la pensione: nel frigo il corpo insieme al cibo


Capitano si è fermato


Il portavoce della polizia, Carlos Solano ha detto: “Il capitano del motoscafo, che si è fermato per aiutare sul posto, ha prestato i primi soccorsi e ha portato la vittima in ospedale dove purtroppo è morta”.

Il capitano si è anche consegnato volontariamente alla Procura della Repubblica per aiutare nelle indagini in corso.



Precedenti tragici


La vittima era una studentessa di Bogotà, che stava visitando la regione dei Caraibi in vacanza con i suoi familiari. Un incidente simile è avvenuto al largo delle Isole del Rosario, sempre in Colombia lo scorso 20 agosto, quando un turista costaricano è stato colpito dall’elica di una barca mentre nuotava in mare.




Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Settembre 2023, 19:29



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio